Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 13:30 a 15:30

L'immagine dell'Italia, prodotta e percepita [ C.4 ]

(in collaborazione con Almaviva) Intervista di Stefano Rolando a Maarten van Aaldern

Programma dei lavori

L’immagine dell’Italia all’estero: intervista a Maarten van Aalderen

Qual è l’immagine dell’Italia all’estero? L'immagine di un Paese, prodotta e percepita, gioca un ruolo fondamentale nelle dinamiche internazionali, sia a livello politico che di sviluppo economico. E la stampa ha un ruolo primario nel fotografare i diversi aspetti della realtà di un Paese e nel favorire lo sviluppo di un’opinione, positiva o negativa. Stefano Rolando intervista Maarten van Aalderen, che da 19 anni vive e lavora nel nostro Paese come corrispondente di De Telegraf, il più diffuso quotidiano olandese, ed è attualmente presidente della Stampa estera in Italia. L’intervista tocca diversi aspetti della storia, della cultura, della politica del nostro Paese, prendendo spunto anche da alcuni articoli di van Aalderen. Si va dal rapporto tra politica e società alle vicende del Vaticano, dai problemi legati all’immigrazione al comportamento dell’elettorato negli ultimi anni, dai fenomeni negativi a cui tradizionalmente si associa l’immagine dell’Italia (come la mafia) agli aspetti che ne fanno un Paese desiderabile. Con un filo conduttore all’interno della conversazione: come vede l’Italia Maarten van Aalderen e come, secondo la sua esperienza, la vede la stampa internazionale.

L’Italia vista dalla stampa internazionale

Maarten van Aalderen - da 19 anni corrispondente dall’Italia del più importante quotidiano olandese, De Telegraf, e attualmente rappresentante degli oltre 500 giornalisti della stampa estera accreditati nel nostro Paese – prova a spiegare, in un'ora di colloquio con Stefano Rolando, quale è l’immagine dell’Italia all’estero. Un’analisi a tutto tondo della visione della stampa estera sui diversi aspetti (economici, politici, culturali) che caratterizzano il nostro Paese. Vizi, difetti, stereotipi, ma anche elementi positivi, per il ritratto di un’Italia che, secondo un’affermazione di van Aalderen, se non avesse la mafia e la corruzione sarebbe ai primi posti nei rapporti che classificano il brand image dei Paesi a livello internazionale.
Torna alla home